Tag: adolescenza

“La mela non cade mai lontano dall’albero”…ma se cadesse altrove? Alla scoperta del diverso da noi.

“La mela non cade mai lontano dall’albero”…ma se cadesse altrove? Secondo questo noto motto, un figlio assomiglia sempre ai suoi genitori. Ma cosa succede quando le mele cadono lontano dall’albero?

Read more

Rifiuto Scolastico: perché mio figlio non vuole andare a scuola?

Era una tipica giornata scolastica al liceo Enrico Fermi e i corridoi erano ricchi di gruppetti di rumorosi ragazzi, che ridevano, sbattevano porte, sgranocchiavano qualcosa mentre si avviavano lentamente nei corridoi che portavano alla propria. Francesca non faceva parte di tutto quel caoticismo. Lei, 15enne, si trovava in un bagno della scuola e continuava a scrivere ai suoi genitori in modo frenetico: «Per favore, per favore, per favore, dovete venire a prendermi!»

Read more

Chi trova un amico trova un tesoro: quando gli adolescenti hanno bisogno più dei loro amici che dei genitori

Per molti genitori la verità è dura da digerire ma gli adolescenti, sin dal principio, cominciano a “contare” sempre meno sugli adulti e sempre più “pesantemente” sui loro coetanei. Sembra scontato dire che bisogna lasciare che il tempo segua il suo corso, ma la verità è che cominciare a lasciare andare i nostri “ex bambini”, o i nostri “adulti in crescita” (scegliete voi l’opzione preferita), è molto difficile così come pensare che possano per un momento fare a meno di noi.
Read more

Il tempo passato sui social media? Non correla con la presenza di ansia e depressione negli adolescenti

Il tempo trascorso dagli adolescenti sui social network è aumentato del 62,5 percento dal 2012 e continua a crescere. Proprio …

“La mela non cade mai lontano dall’albero”…ma se cadesse altrove? Alla scoperta del diverso da noi.

“La mela non cade mai lontano dall’albero”…ma se cadesse altrove? Secondo questo noto motto, un figlio …

Imparare ad accettare le emozioni negative: la tecnica TRUTH di Gilbertson

Molti di noi evitano di provare alcune emozioni negative, perché temono che sentirle sarà più doloroso che fingere semplicemente …